Polpettine di bulgur in brodo di catalogna e curcuma con panna acida

Polpettine di bulgur in brodo di catalogna e curcuma con panna acida

Indicare soltanto polpettine di bulgur in brodo di catalogna e curcuma con panna acida nel titolo è pressoché limitativo per descrivere la diversità degli ingredienti che ci sono in questa ricetta semplicissima e di basso costo, ma vi assicuro di grandissimo sapore.

Curiosiamo negli ingredienti cosa ci ho messo.

INGREDIENTI per 4 persone:

300 g di cicoria catalogna

2 uova

20 g di quinoa scura

50 g di bulgur

5 cucchiai di grana

1 pizzico di noce moscata

3 cucchiai di pangrattato

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

olio EVO

sale

pepe

150 g di polpa di zucca

1 carota

1 cipolla

1 spicchio di aglio

1 pezzetto di porro

1 costa di sedano

4 foglie di bietola

4 g gambi di prezzemolo

1 foglia di alloro

1 cucchiaino di curcuma

sale

pepe

olio EVO

erba cipollina fresca

100 g di panna acida

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa preparare il brodo mettendo in 1,5 l di acqua fredda leggermente salata la zucca tagliata a pezzi, la cipolla intera, il porro, la carota, il sedano, le bietole, il prezzemolo, la foglia di alloro, l’aglio, la curcuma e un filo di olio. Lasciar cuocere il brodo coperto per una trentina di minuti.

Tagliare a pezzi la catalogna dopo averla lavata e tenerla da parte.

Nel frattempo preparare le polpettine facendo rinvenire il bulgur e la quinoa come da istruzioni, poi versarle in un recipiente assieme al formaggio, il prezzemolo tritato, le uova leggermente battute, un pizzico di sale, pepe e la noce moscata. Unire man mano il pangrattato fino ad ottenere una consistenza tale da poter creare delle piccole polpettine.

Filtrare il brodo e poi fargli riprendere il bollore insieme alla catalogna tenuta da parte. Dopo circa 5 minuti calate delicatamente le polpettine e lasciar cuocere per altri 5 minuti circa.

Servire il brodo caldo con un filo di olio a crudo, dell’erba cipollina e delle quenelle di panna acida.

 

Polpettine di bulgur in brodo di catalogna e curcuma con panna acida

Polpettine di bulgur in brodo di catalogna e curcuma con panna acida

 

SCHEDA RICETTA:

Porzioni 4

Polpettine di bulgur in brodo di catalogna e curcuma con panna acida

20 minTempo di preparazione

40 minTempo di cottura

1 hrTempo totale

Save RecipeSave Recipe

Ingredienti

  • 300 g di cicoria catalogna
  • 2 uova
  • 50 g di quinoa
  • 50 g di bulgur
  • 5 cucchiai di grana
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • olio EVO
  • sale
  • pepe
  • 150 g di polpa di zucca
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 pezzetto di porro
  • 1 costa di sedano
  • 4 foglie di bietola
  • 4 g gambi di prezzemolo
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • sale
  • pepe
  • olio EVO
  • erba cipollina fresca
  • 100 g di panna acida

Procedimento

  • Per prima cosa preparare il brodo mettendo in 1,5 l di acqua fredda leggermente salata la zucca tagliata a pezzi, la cipolla intera, il porro, la carota, il sedano, le bietole, il prezzemolo, la foglia di alloro, l’aglio, la curcuma e un filo di olio. Lasciar cuocere il brodo coperto per una trentina di minuti.
  • Tagliare a pezzi la catalogna dopo averla lavata e tenerla da parte.
  • Nel frattempo preparare le polpettine facendo rinvenire il bulgur e la quinoa come da istruzioni, poi versarle in un recipiente assieme al formaggio, il prezzemolo tritato, le uova leggermente battute, un pizzico di sale, pepe e la noce moscata. Unire man mano il pangrattato fino ad ottenere una consistenza tale da poter creare delle piccole polpettine.
  • Filtrare il brodo e poi fargli riprendere il bollore insieme alla catalogna tenuta da parte. Dopo circa 5 minuti calate delicatamente le polpettine e lasciar cuocere per altri 5 minuti circa.
  • Servire il brodo caldo con un filo di olio a crudo, dell’erba cipollina e delle quenelle di panna acida.
7.6.4
54
http://unatappaincucina.it/polpettine-di-bulgur-in-brodo-di-catalogna-e-curcuma-con-panna-acida/

 

 

Da non perdere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *