Maritozzi con la panna con licoli

Maritozzi con la panna con licoli

I maritozzi con la panna sono un classico della pasticceria romana, dal sapore molto semplice, arricchiti con l’uvetta come vuole la tradizione, farciti con panna freschissima leggermente zuccherata.

Ho sempre impastato i maritozzi utilizzando il lievito di birra qui nel blog di Alice trovate la mia ricetta, ma oggi ve li presento preparati con il licoli.

Non hanno confronti, sono leggerissimi e morbidi, una vera delicatezza.

INGREDIENTI per circa 10 pezzi:

350 g di farina (io ho usato la 0)

100 g di lievito liquido già rinfrescato e duplicato oppure 7,5 g di quello secco

2 uova leggermente battute con 1 cucchiaio di latte tiepido

80 g di burro freddo a pomata + 1 cucchiaio di olio (per l’uso della macchina del pane meglio il burro freddo)

un pizzico di sale

3 cucchiai di zucchero + 1 per la lucidatura sciolto in un cucchiaio di acqua calda

1 cucchiaino di malto o miele

scorza grattugiata di una arancia

80 g di uvetta

1 baccello di vaniglia

Per la farcitura:

250 g di panna fresca

2 cucchiai di zucchero semolato

PROCEDIMENTO:

Impastare tutti gli ingredienti in una ciotola o in una planetaria tranne il burro che andrà aggiunto poco alla volta dopo che l’impasto avrà preso consistenza diventando lucido ed amalgamato. Ci vorranno circa 10 minuti.

Può essere usata anche la macchina del pane con la funzione impasto senza cottura inserendo prima gli ingredienti liquidi e poi quelli solidi, lasciando sempre il burro per ultimo che, diversamente, dovrà essere freddo. Anche qui aggiungerlo poco alla volta.

Quando l’impasto risulterà liscio e compatto, aggiungere l’uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida, sciacquata, strizzata e tamponata con carta da cucina. Lavorare fino a completo incorporamento.

Porre la pasta in una ciotola capiente, coprire con la pellicola e lasciar lievitare per 4-5 ore circa in un luogo tiepido o comunque fino al raddoppio del suo volume.

Terminata la lievitazione, dividere l’impasto in panetti da circa 80 g ciascuno. Arrotolare i panetti con il palmo della mano fino a formare delle palline mandando sotto le pieghe. Lasciarle riposare per circa 5 minuti e poi ripetere la fase di pirlatura dando loro la classica forma ovale tipica dei maritozzi.

Disporre i dolci direttamente nella teglia foderata da carta forno e lasciali lievitare in un luogo tiepido per almeno altre 3–4 ore ben distanziati tra di loro e coperti da pellicola trasparente. Il volume deve raddoppiare.

A lievitazione ultimata scoprire i panetti ed attendere 10 minuti prima di infornarli.

Nel frattempo portare il forno, a 220° e cuocere i maritozzi per 8-10 minuti.

Controllarli spesso perché diventano subito belli dorati.

Nel frattempo versare 1 cucchiaio di zucchero in uno di acqua calda e mescolare fino a che non si sia sciolto completamente.

Spegnere il forno, tirar fuori i maritozzi e spennellarli con lo sciroppo di zucchero.

Rimetterli nel forno spento e lasciar asciugare lo sciroppo per un minuto circa.

Sfornarli e, solo dopo che si sono freddati, inciderli nel senso della lunghezza senza tagliarli del tutto e riempirli con la panna montata zuccherata.

Spolverizzare con dello zucchero a velo.

 

Maritozzi con la panna con licoli

Maritozzi con la panna con licoli

 

Maritozzo tradizionale romano aperto

Maritozzo tradizionale aperto

 

SCHEDA RICETTA:

Porzioni 10

Maritozzi con la panna con licoli

12 hrTempo di preparazione

10 minTempo di cottura

12 hr, 10 Tempo totale

Save RecipeSave Recipe

Ingredienti

  • 350 g di farina (io ho usato la 0)
  • 100 g di lievito liquido già rinfrescato e duplicato oppure 7,5 g di quello secco
  • 2 uova leggermente battute con 1 cucchiaio di latte tiepido
  • 80 g di burro freddo a pomata + 1 cucchiaio di olio (per l’uso della macchina del pane meglio il burro freddo)
  • un pizzico di sale
  • 3 cucchiai di zucchero + 1 per la lucidatura sciolto in un cucchiaio di acqua calda
  • 1 cucchiaino di malto o miele
  • scorza grattugiata di una arancia
  • 80 g di uvetta
  • 1 baccello di vaniglia
  • Per la farcitura:
  • 250 g di panna fresca
  • 2 cucchiai di zucchero semolato

Procedimento

  • Impastare tutti gli ingredienti in una ciotola oppure in una planetaria tranne il burro che andrà aggiunto poco alla volta dopo che l’impasto avrà preso consistenza diventando lucido e ben amalgamato. Ci vorranno circa 10 minuti.
  • Può essere usata benissimo la macchina del pane inserendo prima gli ingredienti liquidi e poi quelli solidi e lasciando per ultimo il burro che, diversamente, dovrà essere freddo e aggiunto anche qui poco alla volta sempre dopo una decina di minuti.
  • Poco prima del termine dell’impasto, che dovrà risultare liscio e compatto, aggiungere l’uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida, sciacquata, strizzata e tamponata con carta da cucina.
  • Quando sarà ben incorporata terminare la lavorazione. Per la macchina del pane usare il programma impasto senza cottura.
  • Porre la pasta in una ciotola capiente, coprire con la pellicola trasparente e lasciar lievitare per 4-5 ore circa in un luogo tiepido o comunque fino al raddoppio del suo volume.
  • Terminata la lievitazione, dividere l’impasto in panetti da circa 80 g ciascuno. Arrotolare i panetti con il palmo della mano fino a formare delle palline mandando sotto sotto le pieghe. Lasciarle riposare per circa 5 minuti e poi ripetere la fase di pirlatura dando loro la classica forma ovale tipica del maritozzo.
  • Disporre i maritozzi direttamente nella teglia foderata da carta forno e lasciali lievitare in un luogo tiepido per almeno altre 3–4 ore ben distanziati tra di loro e coperti da pellicola trasparente. Il volume deve raddoppiare.
  • A lievitazione ultimata scoprire i maritozzi ed attendere 10 minuti prima di infornarli.
  • Nel frattempo portare il forno, a 220° e cuocere i maritozzi per 8-10 minuti.
  • Controllarli spesso perché diventano subito belli dorati.
  • Nel frattempo sciogliere 1 cucchiaio di zucchero in un cucchiaio di acqua calda e mescolare fino a che non si sia sciolto totalmente.
  • Spegnere il forno, tirar fuori i maritozzi e spennellarli con lo sciroppo di zucchero.
  • Rimetterli nel forno spento e lasciar asciugare lo zucchero per un minuto circa.
  • Sfornarli definitivamente e solo dopo che si sono freddati, inciderli nel senso della lunghezza senza tagliarli del tutto e riempirli con la panna montata zuccherata.
  • Spolverizzare con dello zucchero a velo.
7.6.5
48
http://unatappaincucina.it/maritozzi-con-la-panna-con-licoli/

 

Da non perdere

Commenti

  1. Liana
    Negli ingredienti, a mio parere, manca la parte liquida x poter legare la farina al li.co.li, io ho aggiunto gr. 35 di acqua (o latte)
    1. Una "tappa" in cucina Posta autore
      Li faccio spesso e ti posso assicurare che vengono perfetti come puoi vedere dalle foto. Considera anche il periodo dell'anno in cui si preparano, il grado di lievitazione del LICOLI e il tipo di farina che si utilizza. Comunque grazie per la tua segnalazione. Sarà sicuramente utile qualora l'impasto dovesse risultare asciutto. :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *